Chi scrive su Parole d'Autore. In poche parole, chi sono.

Non è mai facile esporsi al pubblico, specialmente quando si di carattere tendezialmente riservato, ma è pur vero che i lettori di Parole d'Autore hanno diritto di sapere qualcosina sull'autrice e traduttrice delle fiabe di questo sito; sulla sua identità, e su cosa l'ha animata fino ad ora nel mantenimento di queste pagine web. E dunque, senza scendere troppo in dettaglio, vi racconterò quel tanto che basta su di me, per farvi un pochino capire chi sono.

Mi presento.

Negli ultimi tempi mi sono pervenute per email diverse richieste d'informazioni sul nominativo della persona che cura le traduzioni delle fiabe straniere e dialettali del sito. In poche parole, su di me, su chi sono io. Oltre a ciò, ogni tanto mi pervengono richieste, a volte anche molto particolari di lavoro, e mi è capitato sovente di ricevere proposte commerciali, proposte di collaborazione, e persino dei Curricula Vitae. Questo un pò mi imbarazza, e mi chiedo che cosa abbia fatto per indurre il mio pubblico a credere che questo sito sia addirittura un'azienda. Ma invece non lo è. Pertanto, dopo aver riflettuto su tutti questi aspetti, ho ritenuto opportuno scrivere queste poche righe per presentarmi umilmente a voi, e chiarire eventuali vostri dubbi.

Mi chiamo Valentina Vetere, sono nata nel 1976 in quel di Milano, e ho fatto, penso, come tutti, tanti piccoli lavoretti per sbarcare il lunario, fino a quando ho fatto coppia fissa, e a un certo punto della mia vita sono anche stata onorata del dono più grande e bello che una donna possa ricevere: mio figlio Nicolò, che oggi ha quasi 5 anni. Ormai, perciò da diverso tempo mi dedico alla mia famiglia a tempo pieno. Ho avuto varie vicissitudini in seguito alle quali non ho potuto conseguire titoli di studio Superiori, né lauree, ma ho potuto frequentare per diversi anni parecchi corsi di lingue inglese, spagnolo, e francese in alcuni istituti privati di Milano e di Varese dopo la Terza Media e dopo un biennio commerciale di segreteria d'azienda. Ho avuto una sfrenata passione per le lingue straniere fin da quando ero bambina, e grazie agli ottimi insegnanti madrelingua che ho incontrato sul mio cammino, ho potuto sviluppare un discreto livello di conoscenze e apprendimento, e questo mi è stato indispensabile per tradurre le fiabe. Nel 2004 scopro la maestosità del Web che mi ha letteralmente stregato, e così posso finalmente realizzare il mio piccolo sogno di avere anch'io un posticino nel mondo e di poter curare e mantenere la mia enorme passione per le lingue, e nel contempo, dare un mio personale contributo alla Rete alla difussione della cultura fiabesca; mi ero, infatti, accorta, che a parte pochissime eccezioni, il Web italiano era particolarmente povero sull'argomento. Pochissimi testi si trovavano in Rete, e, a parte quelle solite 8,10 fiabe più celebri, non v'era traccia di altro. Cominciai a documentarmi in giro, e vidi che in lingua inglese, invece, era disponibile un gran numero di testi nel Pubblico Dominio, così decisi di cogliere la sfida: rendermi utile, traducendo fiabe da lingue straniere e magari totalmente sconosciute da noi, coltvando le mie capacità, divertendomi pure. Eh, sì, perché anche se laborioso e faticoso, io adoro da morire tradurre le fiabe e mi diverto tantissimo.

Oltre alle fiabe, mi piace la narrativa in generale, e sopratutto la Poesia, anche se in realtà non me ne intendo per niente, ma mi piace. Per questo decisi di completare Parole d'Autore con le aree di Poesia, filastrocche, tradizioni popolari e racconti. E ho sempre trovato che il tutto si sposi benissimo.

In conclusione, spero che il lavoro che ho svolto con amore e dedizione dal 2005 sia stato utile per qualcuno, come mi auguro che il sito possa aver dato piacere e che abbia divertito anche voi, almeno la metà di quanto sia per me. E spero di poter continuare ancora per molto e molto tempo a curare e mantenere vivo e pieno di risorse questo sito. Una missione particolare è per me rappresentata dalla raccolta e diffusione delle fiabe popolari dialettali italiane, settore ancora molto ostico a causa dello scoglio linguistico, ma, proprio per questo, altrettanto ricco di fascino e peculiarità. Perché i nostri bambini possano apprendere e ascoltare, meglio ancora se dalla viva voce dei loro genitori, almeno qualcuno dei nostri splendidi titoli, e non solo Biancaneve o Cenerentola.

Cordiali saluti a tutti i miei lettori, e molte grazie per l'attenzione che mi avete dedicato. E ringrazio tutti per i tanti complimenti che ho ricevuto per posta elettronica in questi anni. Spero di fare sempre del mio meglio. Questa è la mia missione sul Web, nonche, il mio hobby più amato. Ancora grazie a tutti voi.

Valentina Vetere (Vale76 nel Web).